SEGUIMI sui social!

Passa legge UE che minaccia agricoltura e pesca, ma la maggioranza Ursula scricchiola

Nonostante la dura battaglia della Lega per fermare un ambientalismo autolesionista e incompatibile con la realtà, la Commissione europea è riuscita a far passare per una manciata di voti la proposta di legge sul ripristino della natura, che prevede di destinare porzioni di terreni coltivati e di fiumi alla ricostruzione degli ecosistemi, sottraendoli alle attività agricole e ittiche, con danni incalcolabili per questi settori. Il Parlamento di Strasburgo ha bocciato infatti la proposta di rigetto della legge per soli 12 voti, dimostrando ancora una volta lo sfaldamento della maggioranza Ursula, sempre più divisa e in difficoltà sui provvedimenti bandiera del Green Deal. Contiamo di riprendere la nostra battaglia nella prossima legislatura con l’obiettivo di tutelare le oltre 50 mila aziende della Lombardia, prima regione agricola d’Italia, e in particolare le 1.600 imprese della provincia di Varese, che operano nell’agricoltura, nella silvicoltura e nella pesca con standard ambientali e di qualità già oggi molto alti.

× Benvenuto!