a
d

WE ARE BRUNN

Let’s Work Together

Chi sono

Ogni giorno nuove opportunità per te dall'Europa!

Permettetemi
di presentarmi:

sono Isabella Tovaglieri, ho 34 anni e sono nata a Busto Arsizio, dove ancora risiedo e a cui sono molto legata.

Mi sono diplomata al Liceo Classico “Daniele Crespi” e ho proseguito i miei studi alla LIUC – Università Carlo Cattaneo, laureandomi a pieni voti in Giurisprudenza.

La mia città mi ha vista crescere, sia nel campo professionale che in quello politico.

Subito dopo la laurea, infatti, ho iniziato a lavorare nello studio legale di famiglia e ancora prima, fin da ragazzina, ho cominciato a interessarmi alla politica grazie a mio nonno Giancarlo, che mi ha trasmesso la passione, i valori e gli ideali della Lega. 

La mia esperienza amministrativa è partita nel 2011 quando, all’età di soli 24 anni, sono entrata nel Consiglio comunale di Busto Arsizio, dove sono stata Vicepresidente della commissione Cultura, Educazione, Sport, Tempo libero e Problematiche giovanili per tutta la durata del mandato.

Dopo le elezioni amministrative del 2016, mi è stato assegnato un assessorato strategico come quello all’Urbanistica, Edilizia pubblica e privata, Controllo del territorio e del Patrimonio. L’anno seguente, con la fiducia e l’appoggio del mio gruppo consiliare, sono diventata vice Sindaco.

L’esperienza come amministratore locale è stata fondamentale per la mia formazione politica. Nel 2019 ho voluto metterla a frutto accettando una nuova sfida: candidarmi alle elezioni europee nella circoscrizione Nord-Ovest per poter rappresentare in modo ancora più incisivo le realtà del mio territorio e i valori in cui credo.

Sono una donna che ama mettersi in gioco, determinata e motivata. Queste caratteristiche, oltre al sostegno dei miei compagni di partito e alla fiducia degli elettori, mi hanno portata al Parlamento europeo con 32.372 voti di preferenza. 

Un risultato straordinario, che mi ha aperto le porte di due importanti commissioni, di cui sono membro titolare: la Commissione ITRE (industria, trasporti, ricerca ed Energia) e la Commissione FEMM (diritti della donna e uguaglianza di genere), dove si dibattono questioni rilevanti per il futuro dell’Europa. In seguito alla Brexit sono diventata anche membro sostituto della Commissione IMCO (Mercato interno e protezione dei consumatori).

Tuttavia, non dimentico mai da dove sono venuta e continuo ad amare e difendere il mio territorio. Sono l’unica eurodeputata italiana eletta nella provincia di Varese: è una grande responsabilità che mi impegna ad ascoltare tutti i cittadini per affrontare e risolvere i problemi che interessano la mia comunità.

Credo fortemente nei valori del merito e della coerenza. Rifuggo le scorciatoie e i compromessi.

In ogni sfida in cui mi cimento metto cuore, passione e coraggio. Sono pronta per dimostrarvelo!

Il mio lavoro in Europarlamento:

COMMISSIONE ITRE

In commissione ITRE (industria, trasporti, ricerca ed energia) mi batto ogni giorno per difendere le industrie italiane e il made in Italy, tema fondamentale dal quale dipende la nostra credibilità all’estero.
Abbiamo migliaia di eccellenze italiane in tutti i settori industriali ed, in un mondo che non temporeggia necessitando di adeguamento tempestivo dei mercati, è fondamentale rimanere “al passo coi tempi” aggiudicandosi le migliori tecnologie ed investendo sulla ricerca.
Per quanto riguarda l’energia, invece, bisogna rilanciare il settore energetico, rimuovendo la politica dei veti e delle strumentalizzazioni, agevolando chi ne usufruisce per produrre, quindi le imprese.
Contro le delocalizzazioni, mi batterò perché le aziende siano incentivate a continuare a produrre in Italia, creando nuovi posti lavoro e contribuendo a risollevare il Pil del nostro Paese.

 

COMMISSIONE FEMM

Per la Commissione FEMM (diritti delle donne ed uguaglianza di genere), invece, non mi batterò per le quote rosa. Mi batterò bensì per le donne che vogliono farsi valere e farsi rispettare. Ogni donna deve potere avere una carriera aziendale o professionale, ma anche una famiglia e dei figli. Mi batterò contro la violenza sulle donne, argomento questo che dovrebbe essere comune a tutte le forze politiche. Nei fatti concreti, però, non solo nelle vuote parole di solidarietà alle vittime, espresse senza alcun impegno e fatica dai nostri avversari.

 

COMMISSIONE IMCO

In commissione IMCO mi occupo di molteplici tematiche che vanno dal funzionamento del mercato unico, compreso il mercato unico digitale, alla protezione dei consumatori e all’unione doganale, con particolare riguardo al mercato dell’Italia. La commissione ha la responsabilità di esercitare la vigilanza e il controllo sulla regolamentazione dell’UE riguardante la libera circolazione dei beni e dei servizi, il diritto di stabilimento, la politica doganale, la normazione e gli interessi economici dei consumatori. Mi impegnerò per ridurre gli ostacoli alle imprese italiane che esportano intra-UE e per semplificare la legislazione in un’ottica di maggiore competitività del nostro Paese nel mercato unico, ma anche di tutela degli interessi dei consumatori e delle imprese italiane.