SEGUIMI sui social!

Turchia, Lega: caso Tzitzikostas gravissimo, Ue faccia sentire propria voce

Tovaglieri (Lega) presenta interrogazione alla Commissione, condivisa da eurodeputati di diversi schieramenti

Bruxelles, 9 nov – “Quanto avvenuto in Turchia con il mancato ingresso di Apostolos Tzitzikostas, primo Vicepresidente del Comitato delle Regioni, è preoccupante e inaccettabile. La decisione turca di impedire l’accesso a una autorità Ue che si stava recando a una conferenza internazionale sulla collaborazione tra autorità regionali è un atto grave e irrispettoso nei confronti di tutta l’Unione Europea e costituisce un precedente poco edificante per le relazioni fra assemblee rappresentative. Abbiamo presentato, insieme a un collega greco, un’interrogazione alla Commissione europea per sollecitare una condanna chiara e decisa, l’Ue agisca per evitare che episodi del genere possano ripetersi nei confronti di figure istituzionali dell’Unione Europea che si recano in Turchia per adempiere alle proprie funzioni. Bruxelles faccia sentire la propria voce di fronte all’ennesimo sopruso di Ankara”.

Così in una nota Isabella Tovaglieri, europarlamentare Lega, prima firmataria dell’interrogazione alla Commissione Europea, condivisa anche dagli europarlamentari Lega Marco Campomenosi (capo delegazione) e dall’europarlamentare greco Emmanouil Fragkos (ECR).

La nota degli eurodeputati si associa ad un’analoga presa di posizione dell’on. Matteo Bianchi (Lega), membro del Comitato delle Regioni.

× Benvenuto!