SEGUIMI sui social!

Newsletter ottobre 2023 – Isabella Tovaglieri

Ecco a te la mia newsletter che contiene un riassunto delle attività del mese di ottobre.

Un abbraccio e buona lettura!

Ridimensionata la direttiva Case green. Decisiva la battaglia come relatrice ombra

Buone notizie da Bruxelles, dove finalmente il buonsenso si è imposto sull’ambientalismo ideologico. Anche grazie alla battaglia della Lega, che ho portato avanti in questi anni come relatrice ombra della direttiva Casa green, il Parlamento europeo ha fatto retromarcia sugli obiettivi più divisivi del provvedimento, che avrebbero comportato oneri economici insostenibili a carico delle famiglie e delle imprese. Nell’ultimo negoziato tra ParlamentoCommissione e Consiglio, siamo riusciti a far passare il principio che il valore della casa, frutto spesso del lavoro di una vita intera, non può essere sacrificato per obiettivi di tutela ambientale fuori dalla realtà. Con le modifiche ottenute, cadono gli obblighi di ristrutturazione degli immobili e ciascuno Stato sarà libero di scegliere le misure più adatte per ridurre il consumo energetico degli edifici. Restano da discutere altri punti controversi, come le sanzioni per chi non rispetterà i target della direttiva. Al prossimo negoziato di dicembre ci presenteremo agguerriti con l’obiettivo di portare a casa una revisione completa del testo, nel quale siano cancellate definitivamente tutte le eco-follie che minacciano le tasche degli italiani e il futuro della nostra economia.

Diritti delle donne, sul territorio a sostegno della salute e della prevenzione

C’è anche la salute tra i diritti delle donne che sono impegnata a difendere nella commissione Femm del Parlamento europeo. L’accesso alla diagnosi e alla cura si scontra spesso con la mancanza di informazione sui rischi delle patologie che colpiscono il mondo femminile, come il tumore al seno. Per questo ho sentito il dovere di partecipare ad alcune delle iniziative organizzate sul territorio in occasione del “mese in rosa” per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione. Tra questi, l’inaugurazione della cinica mobile LILT a Busto Arsizio, dove grazie agli appuntamenti di Senologia al Centro sono state effettuate oltre 600 visite, che hanno permesso di individuare una decina di casi sospetti.  Sempre a Busto ho partecipato all’iniziativa Viva Vittoria, con la piazza San Giovanni “riscaldata” da migliaia di coperte di lana realizzate a mano per raccogliere fondi da destinare all’acquisto di un ecografo per la diagnosi precoce. Infine ad Azzate per l’inaugurazione della “panchina rosa” nell’ambito delle iniziative Valbrossa in Rosache ha coinvolto più di venti comuni della provincia di Varese in una raccolta fondi per i progetti contro il carcinoma mammario dell’Istituto Besta di Milano.

Alla fiera di Montichiari, in difesa degli agricoltori minacciati dall’ambientalismo europeo

 

Non passa giorno senza che Bruxelles non si inventi una nuova normativa ambientale che minaccia il mondo agricolo, già in grave difficoltà per la siccità e l’aumento dell’inflazione. L’ultima eurostangata – lo stop alle coltivazioni di mais e grano per un anno per tutelare la biodiversità – si aggiunge ad altri provvedimenti miopi, che penalizzano il nostro agrolimentare di qualità a vantaggio delle importazioni da Paesi che non rispettano gli elevati standard europei. Su questi temi mi sono confrontata con gli agricoltori e gli allevatori a Montichiari, in provincia di Brescia, in occasione della fiera agricola e zootecnica tra le più antiche d’Italia, alla quale erano presenti anche il Presidente della Lombardia Fontana. L’aumento dei prezzi di sementi e carburanti, e le difficoltà di accesso al credito, mettono a rischio soprattutto gli imprenditori di ultima generazione e per questo ho voluto incontrare Coldiretti Giovani per approfondire le sfide aperte e portare il mio sostegno a chi lavora ogni giorno, con fatica e passione, per difendere la sovranità alimentare del nostro Paese. 

Clicca qui per vedere la mia intervista a Mattino 5 del 25 ottobre:

 

Nella Bassa bresciana per dialogare con le imprese leader sul mercato europeo

 

Conoscere le realtà produttive della Bassa bresciana e dialogare con gli imprenditori per portare le istanze del territorio a Bruxelles. Con questo obiettivo, insieme ai colleghi della Lega Luca ToccaliniEva Lorenzoni e Ivana Tratta, ho visitato alcune delle imprese più distintive della zona come la Feralpi Acciai, da oltre 50 anni tra i principali produttori europei di acciaio per l’edilizia, la Calvisius, realtà di eccellenza nella produzione di caviale, la Agritech, leader in Europa nei silos in vetroresina esportati in 70 Paesi nel mondo, la Di.Ma, specializzata nella trasformazione dei rifiuti industriali in materiali per l’edilizia, e infine la Eltech, punto di riferimento per la fornitura di semiconduttori al settore dell’energia rinnovabile. Gli incontri si sono conclusi a Montichiari con la visita alla Senini, leader italiana nella produzione di blocchi, pavimenti, cordoli e bordure. Queste aziende, capaci di coniugare tradizione e innovazione, produzioni di qualità e sostenibilità ambientale, rappresentano il meglio del Made in Italy e sono fondamentali tasselli della crescita industriale europea. Per questo devono essere sostenute anche a Bruxelles e non penalizzate con misure ambientali spesso ideologiche, nemiche di chi crea benessere e sviluppo.

Tanti incontri sul territorio per informare i cittadini sul lavoro fatto a Bruxelles

 

Con l’avvicinarsi della fine della legislatura europea, è doveroso fare un bilancio dell’attività svolta e informare i cittadini sui risultati ottenuti e sulle sfide ancora aperte. Con questo obiettivo ho voluto organizzare alcuni incontri pubblici sul territorio dedicati alle euro-follie, su cui la Lega e il Gruppo Identità e Democrazia hanno dato battaglia a Bruxelles in questi anni di grande lavoro. Nel corso di questi eventi ho fatto il punto sui provvedimenti che più preoccupano i cittadini, dallo stop ai motori endotermici dal 2035 fino la direttiva Case green. Ne abbiamo parlato nel Varesotto con un incontro a Cassano Magnago, in Brianza con un appuntamento a Desio insieme al vice-sindaco Andrea Villa, e a Bresso, nel Milanese, con il consigliere regionale Riccardo Pase. Queste serate sono state l’occasione per conoscere tanti militanti, persone comuni e imprenditori, raccogliendo idee e proposte utili da sviluppare in Europa.

ISCRIVITI AL MIO PORTALE BANDI!

Ogni settimana, nuove opportunità di finanziamento dall’Europa.
Scoprile iscrivendoti al mio portale.

CLICCA QUI!

× Benvenuto!