SEGUIMI sui social!

Newsletter gennaio 2023 – Isabella Tovaglieri

Ecco a te la mia newsletter che contiene un riassunto delle attività del mese di Gennaio.

Un abbraccio e buona lettura!

La casa degli italiani non si tocca, direttiva sull’efficienza energetica da rivedere

L’ossessione ecologista di Bruxelles rischia di infliggere un colpo mortale alla casa, il patrimonio più importante degli italiani, conquistato con una vita di lavoro e sacrifici. La nuova direttiva sull’efficientamento energetico degli edifici prevede infatti che in pochi anni tutte le case dovranno avere una classe energetica superiore all’attuale. L’impatto di questo provvedimento si preannuncia devastante, peggio di una patrimoniale: la maggior parte delle abitazioni si svaluterà, le banche saranno costrette a chiedere interessi più alti sui mutui, e la stragrande maggioranza dei proprietari dovrà provvedere a ristrutturazioni molto costose. Nella Commissione Energia, dove sono “relatrice ombra” del dossier sull’efficientamento degli edifici, continuerò a dare battaglia contro questa direttiva folle e impraticabile, che colpisce soprattutto il patrimonio immobiliare italiano, un unicum in Europa perché molto frazionato e molto vecchio. La battaglia prosegue anche sul territorio, dove ho organizzato un incontro presso l’ANCE di Varese con tutti i soggetti del settore edilizio, bancario, immobiliare e produttivo coinvolti dalla direttiva.

Sono intervenuta per parlare di questo tema su numerose testate nazionali, tra le quali il Giornale, il Messaggero, TgCom 24, e nei programmi di Mediaset Dritto e Rovescio e Fuori dal coro

Clicca qui sotto per vedere la mia intervista a TgCom 24:

A Monza Lega Giovani “in pole” per lanciare la campagna elettorale delle regionali

 

Un grande evento al circuito di Monza ha visto la Lega Giovani in pole position per dare il via alla campagna elettorale delle prossime elezioni regionali, con l’obiettivo di far correre l’eccellenza del “modello lombardo” per altri cinque anni. Come eurodeputata dei giovani, sono stata felice di intervenire all’incontro insieme a molti amministratori locali e ai più importanti esponenti della Lega, come il nostro segretario Salvini, il Ministro dell’Istruzione e del Merito Valditara e il Presidente Fontana. L’occasione è stata proficua per ascoltare le istanze e le proposte dei giovani lombardi e per fare il punto sulle misure che la Regione ha messo in campo per le nuove generazioni nei settori dell’istruzione, del lavoro, della formazione professione, della cultura e dell’ambiente. Saranno infatti proprio i nostri giovani, oggi impegnati nello studio, nel lavoro e nel volontariato, a costruire, giorno dopo giorno, il futuro della nostra regione.

Un dibattito ”infuocato”… Ecco i miei interventi a Dritto e Rovescio nella puntata dello scorso 20 Gennaio

RIGUARDA I MIEI INTEVENTI IN TV!

CLICCA QUI!

I'm an image

Nello stabilimento di Yamamay, che da Gallarate ha conquistato il mondo

Da Gallarate alle città più importanti del mondo. È questo il viaggio che ogni giorno compiono migliaia di costumi da bagno, articoli di biancheria intima, abbigliamento e accessori ideati e prodotti nello stabilimento Yamamay, che da 15 anni è un fiore all’occhiello del tessuto industriale del Varesotto. Accolta dalla top manager Barbara Cimmino, ho potuto visitare questa realtà produttiva nata da un’idea di Luigi Cimmino e divenuta in poco tempo un marchio internazionale, distribuito in 78 negozi in Italia e in altri 600 all’estero, il primo di questo settore ad aprire alle vendite on line e ora impegnato nella nuova sfida della sostenibilità ambientale. Se il genio creativo italiano è apprezzato ovunque e se il Made in Italy è sinonimo di qualità nel mondo, lo dobbiamo a imprese come Yamamay e a territori dinamici come la nostra provincia, che sono fiera di rappresentare e difendere in Europa.

Etichette sanitarie sul vino e grilli nel piatto, fermiamo le follie dell’Europa

Il settore agroalimentare italiano di nuovo sotto attacco da parte di Bruxelles, responsabile di due provvedimenti che colpiscono i nostri prodotti e la nostra millenaria tradizione alimentare: prima il via libera alla richiesta dell’Irlanda di etichettare le bottiglie di vino come i pacchetti di sigarette per scoraggiare il consumo di questa bevanda che, secondo la scienza, ha invece effetti benefici sulla salute umana, poi l’ok alla commercializzazione di prodotti proteici a base di farina di grilli, che minacciano i nostri allevamenti di qualità, introducendo alimenti totalmente estranei alla dieta Mediterranea, sinonimo di salute e longevità. Non possiamo accettare che, dopo il Nutriscore, siano approvate nuove etichette senza rigore scientifico, che disorientano i consumatori e penalizzano il nostro Paese. Continueremo a combattere con forza contro queste misure per tutelare non solo il nostro settore vitivinicolo, ma anche gli allevamenti italiani e tutta la filiera agroalimentare nazionale.

ISCRIVITI AL MIO PORTALE BANDI!

Ogni settimana, nuove opportunità di finanziamento dall’Europa. Scoprile iscrivendoti al mio portale.

CLICCA QUI!

× Benvenuto!