SEGUIMI sui social!

Newsletter febbraio 2023 – Isabella Tovaglieri

Ecco a te la mia newsletter che contiene un riassunto delle attività del mese di Gennaio.

Un abbraccio e buona lettura!

Colpo mortale all’industria dell’auto con lo stop europeo al motore endotermico

Dopo l’ok alla direttiva sulle case green, le sinistre italiane ed europee hanno detto sì anche al divieto di vendere auto a benzina e diesel nell’UE a partire dal 2035. Il voto contrario di Lega, FdI e Forza Italia non è bastato per fermare la nuova euro-follia green. Bruxelles ha scelto di fare un regalo alla Cina, il Paese più inquinatore del mondo, che detiene le tecnologie e i materiali per costruire le auto elettriche, ponendo le premesse per la distruzione della nostra industria automobilistica e di tutta la filiera automotive, che è concentrata soprattutto in Lombardia, con oltre mille aziende e 50 mila lavoratori. Siamo tutti a favore della decarbonizzazione, ma crediamo che la difesa del clima e lo sviluppo sostenibile possano essere portati avanti senza forzature pericolose per il tessuto economico e sociale del nostro Paese: sono tante, infatti, le imprese a rischio chiusura, che potrebbero lasciare a casa tra i 70 mila e i 100 mila lavoratori.

Case green: il mio impegno contro la patrimoniale mascherata decisa da Bruxelles

Ancora una volta Bruxelles ha scelto di anteporre il fanatismo ambientalista alla concretezza e al buon senso: con l’approvazione della direttiva sull’efficienza energetica degli edifici, infatti, i proprietari di casa europei saranno costretti, in tempi molto ravvicinati, a effettuare costose ristrutturazioni per adeguare gli immobili alle nuove classi energetiche previste dall’UE. Si tratta di una vera e propria patrimoniale mascherata che colpisce soprattutto l’Italia, dove la proprietà è molto diffusa e frazionata e dove si registra un altissimo numero di edifici storici e di pregio. Come relatrice “ombra” di questa Direttiva, ho espresso fin dall’inizio la contrarietà della Lega e del gruppo Identità e Democrazia a questo folle provvedimento, passato anche grazie ai voti delle sinistre italiane. Il negoziato non è ancora del tutto concluso e noi continueremo a batterci per difendere gli interessi degli italiani, per i quali spesso la casa è l’unico patrimonio o fonte di reddito, frutto del lavoro e dei sacrifici di una vita.

Clicca qui per vedere la mia intervista sulle Case Green a SkyTg24:

Riconfermato il Presidente Fontana, continuiamo ad ascoltare il territorio

 

Grazie ai numerosi impegni della campagna elettorale, che ha portato alla riconferma di Attilio Fontana alla guida della Lombardia, ho avuto l’opportunità di partecipare a incontri ed eventi in tutta la nostra regione per approfondire la conoscenza del territorio e per raccogliere le istanze dei cittadini e del tessuto produttivo con l’obiettivo di portarle a Bruxelles. L’attività di ascolto continua anche nella mia provincia di Varese, dove è partito sia il viaggio che ha portato il Presidente Fontana per due volte al vertice della nostra regione, sia il mio percorso politico verso il Parlamento europeo. In Europa come a Palazzo Lombardia, la Lega è sempre in prima linea per rappresentare e tutelare gli interessi dei cittadini lombardi, che con il loro lavoro e la loro capacità imprenditoriale, hanno fatto di questo territorio una delle aree più sviluppate d’Europa, e che ora, con l’approssimarsi delle Olimpiadi invernali, si accingono a vincere nuove importanti sfide di livello internazionale.

Eurocamera, porte aperte agli studenti del Cavallotti di Cassano Magnago

I giovani sono il futuro dell’Europa e per questo è sempre un piacere per me aprire le porte del Parlamento europeo alle scolaresche del mio territorio. L’ultimo gruppo di studenti in visita didattica è stato quello dell’istituto superiore paritario F. Cavallotti di Cassano Magnago, che è arrivato a Bruxelles accompagnato dal dirigente scolastico Nicola Angelillo e dal docente Gianluca Alampi. Nel corso della visita, gli studenti hanno potuto toccare con mano, attraverso un’esperienza diretta, l’attività svolta dagli eurodeputati, dai gruppi politici e dalle Commissioni e hanno potuto approfondire temi di attualità internazionale, sui quali si sono dimostrati molto preparati. Queste visite contribuiscono a formare cittadini consapevoli dell’importanza delle istituzioni rappresentative, promuovendo così la partecipazione alla vita democratica italiana ed europea. Anche per la politica questi incontri sono una risorsa essenziale perché offrono l’opportunità di intercettare i sogni e le istanze dei giovani per poter costruire risposte adeguate alle aspettative delle nuove generazioni.

Vittoria di Schlein e politiche euorpee sulle migrazioni, guarda la mia intervista al TG1 mattina cliccando qui sotto:

Ecco i miei interventi a Dritto e Rovescio nella puntata dello scorso 16 febbraio

RIGUARDA I MIEI INTEVENTI IN TV!

CLICCA QUI!

I'm an image

Auto storiche, a Moncalieri per la premiazione dei raduni più belli d’Italia

Il motorismo storico contribuisce a promuovere l’identità dei nostri territori attraverso concorsi, sfilate e iniziative benefiche, che attirano migliaia persone, facendo crescere il turismo e tutto l’indotto. Per questo non potevo mancare al raduno annuale dell’Automobil club storico italiano, a Moncalieri, alle porte di Torino, dove il Presidente Alberto Scuro ha premiato le più belle manifestazioni organizzate lo scorso anno dai Club federati. Le auto storiche sono un patrimonio che deve essere tutelato e valorizzato sempre di più: sono infatti una bandiera della nostra cultura nazionale, coinvolgono un esercito di appassionati e volontari, e fanno bene all’economia, con un giro d’affari di quasi 2,2 miliardi di euro. Occorre sostenere i proprietari con agevolazioni fiscali che consentano la conservazione e la manutenzione dei veicoli, e bisogna fare in modo che queste auto, che hanno un bassissimo impatto ambientale, possano continuare a circolare, come chiedono i tanti appassionati che ho incontrato a Novegro alla Mostra Scambio di auto d’epoca.

Nel Cremasco per conoscere le imprese storiche protagoniste del Made in Italy

Dalla carpenteria alla produzione di salumi pregiati, nella città di Crema le imprese storiche portano avanti da generazioni il know how e la qualità indiscussa del Made in Italy, contribuendo alla crescita dell’economia lombarda e del nostro export così apprezzato nel mondo. Ho avuto l’opportunità di visitare alcune di queste aziende del Cremasco fondate negli anni Cinquanta, accompagnata dai sindaci di Romanengo e Salvirola, Attilio Polla e Nicola Marani: dalla OCL specializzata nella produzione di lamiere alla Cicli Francesconi, dalla Futura Salumi al Bottegone dei fratelli Marchesi. Sono fiera di rappresentare queste realtà in Europa e di difenderle dalle decisioni di Bruxelles, che da un lato ignora le esigenze delle imprese nella sua folle corsa verso la neutralità climatica, e dall’altro minaccia il nostro settore agroalimentare, introducendo la carne sintetica, gli alimenti a base di farina di insetti ed etichette fuorvianti e dannose, come il Nutriscore e gli alert sanitari sul vino.

ISCRIVITI AL MIO PORTALE BANDI!

Ogni settimana, nuove opportunità di finanziamento dall’Europa. Scoprile iscrivendoti al mio portale.

CLICCA QUI!

× Benvenuto!