SEGUIMI sui social!

Countdown elezioni:

giorni

ore

minuti

CONTRO IL BUONISMO PRO ROM

L’Unione Europea continua a mettere in campo, ormai da anni, politiche buoniste per l’integrazione dei rom nelle nostre comunità. Politiche assai onerose che, tuttavia, si sono rilevate un grave sperpero di denaro pubblico.

Con la “Strategia per i rom 2014-20”, Bruxelles ha speso miliardi di euro nelle comunità rom, per promuovere il loro sviluppo sociale, l’istruzione, il lavoro, l’emancipazione femminile. Una montagna di soldi sprecati, se è vero che, come ammette la stessa Commissione europea, che gli obiettivi prefissati non sono stati raggiunti, e che per questa ragione è stata varata una nuova “Strategia per i rom 2020-30”.

Di fronte a tutto ciò, ho presentato un’interrogazione alla Commissione europea chiedendo una spiegazione sui miliardi investiti in questi anni nelle comunità rom, ed intervenendo durante un dibattito in aula per denunciare l’assurdità di queste politiche buoniste, che elargiscono soldi senza però pretendere un’effettiva integrazione di quelle comunità e l’accettazione di regole comuni.

È fondamentale fermare queste politiche promosse da una Bruxelles sempre più buonista e accogliente, che trascura i propri cittadini per sperperare sussidi nelle comunità rom!

× Scrivimi!